Tantissime persone che fanno richiesta per la derattizzazione, lo fanno tardi quando l’invasione di topi e ratti è già a un livello avanzato perché non sanno riconoscere questi animali e i loro segni. Ecco allora una guida completa per imparare a riconoscerli al fine di agire prontamente.

Come è fatto un topo

I topi sono dei piccoli roditori caratterizzati da un muso leggermente affusolato e piccole orecchie laterali. Hanno lunghi baffi e dei denti molto forti. Sono ricoperti da pelliccia corta e ispida che può avere un colore diverso in base alla specie. Una caratteristica fondamentale del topo è questa lunga coda sottile che può avere una lunghezza addirittura pari a quella del corpo se non addirittura di più.

Che cosa mangia un topo

I topi sono degli animaletti onnivori che cioè mangiano un po’ di tutto. Possono nutrirsi di proteine animali perché mangiano piccoli insetti come cavallette e falene. Sono però amanti della frutta e della verdura, in particolare quella più dolce. Non disdegnano poi prodotti come semi e granaglie varie. Vanno ghiotti di cereali ovviamente e derivati come pane e affini, motivo per cui spesso si intrufolano nelle dispense di casa. organizzare bene gli alimenti affinché i topi non possano averci accesso è quindi imprescindibile.

Come sono fatte le feci e deiezioni dei topi

Sapere come sono fatte le feci e le deiezioni è utile per capire se si ha o meno un problema di topi in casa. Ovviamente, il tuto sa nel sapere come sono fatte queste deiezioni. Le feci dei topi sono come dei chicchi di riso allungati di colore scuro. Trovarli è un chiaro segno della presenza dei piccoli roditori ma è importante sapere come sono fatte. In pratica, sono come dei chicchi di riso venere che si possono trovare dietro ai mobili, sui davanzali delle finestre, lungo le pareti cioè i luoghi dove i topi passano per spostarsi da una ambiente all’altro.

Se desideri avere ulteriori approfondimenti, vai su www.zucchetitalia.it

 

Di Grey